lunedì 16 aprile 2018

CHICAGO

 VIAGGIO A CHICAGO: ARTE, MUSICA, SPORT E TUTTO CIÒ CHE SI POSSA DESIDERARE DA UNA METROPOLI





"Baby don't you wanna go / back to the same old place / Sweet home Chicago"

Blues Brothers

Chicago by night

Chicago, una delle città simbolo degli Stati Uniti d'America, si affaccia sul lago Michigan, un bacino d'acqua talmente vasto da sembrare quasi un mare.
Al nostro arrivo siamo stati accolti da un gelido vento nonostante fosse primavera inoltrata, non per niente viene chiamata "windy city".
Chicago è la tipica città americana dove gli alti grattacieli ti spingono a camminare sempre con il naso all'insù. 
Il centro, delimitato dalle rotaie della metropolitana sopraelevata che lo circonda, è definito a tal ragione Loop e il nostro hotel, Hilton Garden Inn, si trovava al suo interno.
La nostra camera situata al 22° piano aveva una magnifica vista sul fiume che scorre in mezzo alla città, il Chicago River.

Vista dalla camera dell'Hilton Garden Inn

Le attrazioni che offre la città sono molteplici e si potrebbe benissimo trascorrere un'intera settimana a Chicago grazie ai rinomati musei, al ricco panorama musicale e ai numerosi eventi sportivi. Se siete appassionati di baseball potrete assistere ad una partita dei Chicago Cubs o dei White Sox mentre per gli amanti del basket avrete la possibilità di vedere i famosi Chicago Bulls.
Sicuramente è una città che si può  visitare dalla primavera all'autunno, sconsiglierei l'inverno a meno che non siate disposti a camminare in compagnia di un vento gelido  ad una temperatura spesso al di sotto degli zero gradi.

Millennium Park
Gli americani curano molto i parchi e Chicago non fa eccezione, in pieno centro è presente il Millennium Park,  un bellissimo parco da cui svetta un'enorme struttura in acciaio, The Cloud Gate,  soprannominato anche The Bean, a causa della sua particolare forma a fagiolo.
Sembrerebbe che il suo ideatore, l'artista britannico Anish Kapoor di origini indiane, non abbia gradito il soprannome definendolo "something stupid", ma non so quanto le mie fonti siano attendibili. A parte ciò questa struttura costruita nel 2004, grazie alla sua superficie lucida riflette lo skyline di Chicago distorcendone l'immagine. Bellissimo da vedere in ogni momento della giornata e a qualsiasi condizione meteorologica.

Cloud Gate

Cloud Gate

All'interno del parco, nelle sere d'estate si tengono concerti gratuiti nell'auditorium all'aperto  Pritzker Pavillion, un guscio argentato dall'ottima acustica progettato da Frank Gehry che è in grado di ospitare  4000 visitatori con posti a sedere e 7000 persone sul prato ovale.
Un'altra struttura del parco che attira lo sguardo dei turisti è la Crown Fountain, costituita da fontane e maxi schermi su cui vengono proiettate immagini di persone del luogo dalla cui bocca fuoriesce un getto d'acqua.

Crown Fountain
Willis Tower
Per godere di un' incredibile vista dall'alto della città è necessario salire al 103° piano dell'edificio più alto di tutta Chicago: la Willis Tower. Lo skydeck è dotato di alcuni balconcini nominati The Ledge, costruiti interamente in vetro che vi faranno provare la sensazione di essere sospesi nel vuoto a 443 metri di altezza. Sconsigliato a chi soffre di vertigini.

John Hancock Center
Un altro punto panoramico in città da cui si gode di una meravigliosa vista è il John Hancock Center: al 94° troverete l'osservatorio, al 96° piano potrete godervi il tramonto bevendo qualcosa al Signature Lounge. Per sentirmi americana doc ho ordinato un Manhattan, cocktail a base di borboun e vermouth. Se, però,  come me non amate questi due ingredienti vi conviene lasciar perdere,  questo lounge bar non rientra sicuramente tra i 50 cocktail bar migliori al mondo e il mio drink credo sia stato il peggior cocktail della mia vita.

Signature Lounge

Crociera sul Chicago River
Se volete apprezzare Chicago dall'acqua e siete appassionati di architettura, vi consiglio di fare una crociera sul fiume Chicago organizzata dalla Architecture Foundation. Un team di architetti vi spiegherà durante la navigazione storie, origini e tecniche di costruzione dei grattacieli più significativi dello skyline cittadino. Interessante e istruttivo nonostante il vento gelido ci abbia quasi portato all'assideramento.


Magnificent Mile e Oak Street Beach
Ogni grande metropoli per essere definita tale deve avere una via per lo shopping che si rispetti e Chicago non fa eccezione. Il Magnificent Mile, anche detto Mag Mile è una delle vie dello shopping più lunghe al mondo ed è compresa tra  Chicago River e Oak Street. Si conclude praticamente sulla spiaggia di Chicago, la Oak Street Beach. Camminando sulla sabbia si ha come l'impressione di camminare in riva al mare e invece ci troviamo di fronte al lago Michigan.

Oak Street Beach
Con una bella passeggiata potete raggiungere il quartiere Gold Coast dove risiede la Chicago bene, dai palazzi residenziali.

Art Institute of Chicago
Per gli amanti dell'arte è imperdibile la visita all'Art Institute of Chicago, secondo museo d'arte degli Stati Uniti in ordine di grandezza, vanta una collezione di impressionisti e post impressionisti da fare quasi invidia ai francesi.
American Gothic
Tra tutti i dipinti presenti la mia attenzione è stata catturata  dal dipinto American Gothic (1930) dell'artista statunitense Grant Wood.
Già visto sui libri di scuola, il ritratto di questi due contadini dell'Iowa che fissano l'osservatore con il loro sguardo severo mi ha sempre affascinato e allo stesso tempo angosciato.
Wood ha voluto rappresentare uno spaccato di vita nelle campagne americane, sembrerebbe però che ai tempi gli abitanti dell'Iowa non abbiano apprezzato il fatto di essere rappresentati "magri, lugubri e puritani fondamentalisti".
A me comunque piace... Osservate l'immagine: lei starà pure scrutando me, ma lui, in questo momento, guarda voi e ha un forcone in mano.







House of Blues
Per concludere a suon di musica il nostro viaggio a Chicago abbiamo trascorso l'ultima sera all'House of Blues. Questo locale, abbreviato in HoB, fa parte della catena fondata nei primi anni 90 da Dan Aykroyd. E' una sala concerti con bar e ristorante, dove quotidianamente si suona musica dal vivo. Alla domenica viene effettuato il brunch e si può assistere ad un concerto di musica gospel.

House of Blues

La visita di Chicago già da sola vale il viaggio ma può essere anche il punto di partenza per un tour più vasto. Ad esempio per noi è stato l'inizio del bellissimo itinerario DA NORD A SUD NEL CUORE DEGLI STATES: DA CHICAGO A NEW ORLEANS A RITMO DI MUSICA
Potete in alternativa visitare le Niagara Falls per poi dirigervi verso il Canada oppure scegliere come seconda tappa New York (un evergreen) o Boston. Nulla vi vieta di prendere un volo interno per raggiungere queste mete ma vi perdereste il piacere di guidare sulle fantastiche strade americane.

Nessun commento:

Posta un commento

Post in evidenza

 AZZORRE 7 motivi per organizzare una vacanza alle Azzorre Scegliere le Azzorre come meta vacanziera implica il desiderio di abbandonare la ...