martedì 27 marzo 2018

SCELTA DELL'HOTEL

9 UTILI CONSIGLI PER LA SCELTA DELL'HOTEL: COME DESTREGGIARSI TRA MOTORI DI RICERCA E RECENSIONI


Scegliere un buon hotel rappresenta un momento fondamentale nella pianificazione di un viaggio. Soprattutto se non siete dotati di un grande spirito di adattamento questi consigli potranno sicuramente tornarvi utili.

Esempio di hotel prenotato tramite booking.com
(il prezzo non include il 14,75% di tasse + 40,17$ a notte)


Per la scelta dell'hotel solitamente utilizzo BookingTripadvisor, effettuando controlli incrociati tra recensioni, foto e prezzi proposti.
Prestate attenzione quando confrontate prezzi di siti diversi, a volte alcuni portali (es:Booking.com) vi propongono prezzi più bassi rispetto alla concorrenza, ma nelle condizioni viene in un secondo momento specificato che le tasse (10-20% del totale) sono escluse. Pertanto la valutazione deve essere fatta sul prezzo finito e non su quello che viene mostrato nella pagina principale.


Capisco che scegliere un hotel dipenda anche dal budget di cui ognuno dispone per la vacanza, a tal proposito vi posso tranquillizzare: una spesa elevata spesso non coincide con l'avere un ottimo servizio.

1) LOCATION
La scelta della zona è molto importante sia che si viaggi in macchina che con i mezzi pubblici. Nel primo caso se si ha disposizione un auto non è necessario scegliere un alloggio in posizione centrale soprattutto se il centro rientra nella zona a traffico limitato o con poco parcheggio.
Nei viaggi on the road tra i filtri di ricerca inserisco il parcheggio gratuito perché risparmiare sulla camera per poi pagarsi il posto auto non avrebbe molto senso.
Se invece non disponiamo di una macchina vale la pena cercare qualcosa in posizione centrale o se abbiamo un budget limitato in una zona facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici.


2) IL BAGNO
Partiamo dal presupposto che, salvo eccezionali occasioni, rifuggo dal bagno in comune. Lo so, potrei avere più spirito di adattamento ma proprio non ci riesco. E quando noi donne ci troviamo in difficoltà con chi ci sfoghiamo? Con i mariti naturalmente. Ergo mio marito rifugge dal bagno in comune.
Avere un bel bagno in una camera d'hotel è uno dei  parametri di ricerca per me fondamentale, pertanto le foto dei bagni sono le prime che guardo. 
Se potete, scegliete la doccia con vetro, decisamente più igienica. Questa fondamentale caratteristica fa guadagnare parecchi punti all'hotel, devo ammetterlo. Anche perché mi domando, la tenda verrà mai lavata o cambiata? A volte però per questioni di budget o di stile dell'hotel non è possibile avere il vetro. Alberghi anche a 5 stelle possono avere la vasca con ahimè la tenda.


Uno dei miei incubi peggiori è ritrovarmi una tenda bagnata toccata da non so chi appiccicata addosso mentre faccio la doccia. Per ovviare a questo problema negli Stati Uniti sono presenti due tende con dei piombini che mantengono la tenda a debita distanza. Su queste posso lasciar correre, se non ci sono alternative.



3) IL COPRILETTO BIANCO

Mi sono sempre chiesta: ma i copriletti vengono lavati tutte le volte? Io, in alcuni hotel, mi sono posta il problema. Il mio pensiero è che in linea di massima i copriletti bianchi vengano cambiati e di conseguenza lavati.
Sono invece del parere che  i copriletti a fiori o scuri difficilmente vengano cambiati quotidianamente, perciò, se posso, li escludo a priori, a meno che le recensioni dell'hotel non siano eccellenti.












4) LA COLAZIONE
Avere un hotel con colazione inclusa può essere un plus soprattutto all'estero dove un cappuccino e un croissant possono costare anche 10 euro. Dipende come siete abituati, a volte se uno si sa arrangiare spesso negli hotel si ha il bollitore e se si compra qualcosa al supermercato si può far colazione in camera. Guardare diversi siti può permettere di trovare una tariffa vantaggiosa con colazione inclusa.



5) TRIPADVISOR
Essere tra i primi in classifica su tripadvisor non per forza è sinonimo di qualità. Bisogna LEGGERE le recensioni  e non fermarsi al titolo, soprattutto per quelle negative. A volte le cattive recensioni sono poco sensate e lo possiamo scoprire solo leggendole.
C'è chi si lamenta perché negli hotel (a volte di soli due piani tipo ville d'epoca)  manchi l'ascensore. A meno che non abbiate disturbi motori una rampa di scale con una valigia non dovrebbe essere un problema.
Inoltre lamentarsi perché alla reception di un hotel in Malesia il personale non parla italiano non può essere considerata nemmeno una critica.


6) LA RECEPTION
Se pensate di dover arrivare in albergo in orari particolari, per esempio se il vostro volo atterrerà a sera tardi sarebbe meglio un hotel con una reception aperta 24 ore su 24 oppure avvisare preventivamente l'hotel dell'orario del vostro arrivo e capire se questo rappresenta un problema.
Prestate attenzione quando prenotate gli appartamenti, se arrivate fuori dagli orari di check-in previsti dal gestore rischiate di dover pagare un sovrapprezzo.

7) LA LAUNDRY
Nel caso il mio viaggio duri più di una settimana solitamente a metà percorso scelgo un hotel con una lavanderia al suo interno per poter lavare la biancheria. Spesso si trovano lavanderie che con pochi gettoni permettono di fare il bucato. Nei grandi hotel è presente spesso il servizio di lavanderia ma in questo caso i costi ovviamente lievitano.


8) STANDARD DI PULIZIA
Anche in questo caso le foto su tripadvisor possono essere d'aiuto (attenzione a non guardare solo quelle fornite dagli hotel). Se trovo più di 2 o 3 recensioni che criticano la pulizia tendo a escludere quell'albergo.


9) AIRBNB 
Con Airbnb risulta ancora più difficile valutare le recensioni perché le persone che condividono case o camere tendenzialmente sono più accomodanti rispetto a me. Secondo la mia esperienza fuggo dalla categoria "oste uomo single" e tendo a scegliere "donne con famiglia" perché solitamente gli standard di pulizia sono più elevati. Porto due esperienze negative e una positiva a favore della mia tesi.
L'appartamento di Camilla a Bergen
(Studio in Bergen city centre)
Tokyo. Per un Capodanno io e un gruppo di amici abbiamo soggiornato in un micro appartamento dove credo se fossero entrati i NAS avrebbero sigillato la casa e non scherzo. Un amico è tornato con una dermatite da contatto probabilmente presa dalle lenzuola (e nonostante fossero bianche non credo fossero state cambiate).
La seconda occasione è stata a New York tra l'altro in uno splendido loft. L'oste in questione, un bel modello, aveva trascorso la notte precedente con una donna lasciandoci candidamente l'appartamento senza neanche far finta di pulire.
Terzo esempio. A Bergen, Camilla e la sua bella famiglia composta da marito e due figli ci ha accolto in un meraviglioso appartamento pulito e dotato di ogni confort.
Verificate inoltre sempre i termini di cancellazione e i costi delle pulizie prima di prenotare. Detto ciò, essere ospitati da qualcuno rispetto ad un hotel rende il viaggio più interessante perché si ha la possibilità di conoscere la gente del luogo, basta non trovare insetti nel letto.
Se volete provare airbnb, utilizzando questo link avrete diritto ad uno sconto di 15€ sulla prima prenotazione.

Nessun commento:

Posta un commento

Post in evidenza

 AZZORRE 7 motivi per organizzare una vacanza alle Azzorre Scegliere le Azzorre come meta vacanziera implica il desiderio di abbandonare la ...